News & Eventi

Torna indietro

Lunedì 25 marzo 2018

una delegazione congiunta del campionato di battuta al coltello di Trinità con in testa la Sindaca Ernesta Zucco e Dario Perucca, allevatore e inventore di questo campionato, insieme a una rappresentanza del Consorzio di Tutela del Bue Grasso di Carrù formata dal Presidente Sebastiano Gallo, Gianfranco Allione e il responsabile scientifico del Consorzio Occelli Gianfranco si è recata a Modena alla manifestazione internazionale "iMEAT".

 

"iMEAT" è una delle più grandi manifestazioni italiane dove si ritrovano gli specialisti e gli operatori della trasformazione della carne.

 

Lo scopo era quello di presentare una dimostrazione di gara di battuta al coltello, realizzata con la carne di un manzo di 36 mesi fornita dal Consorzio, illustrare le qualità della carne piemontese e le finalità del Consorzio di Tutela del Bue Grasso di Carrù.

 

Nell'area "eventi" alle ore 15 davanti a un folto pubblico è iniziata questa sfida tra macellai provenienti da ogni parte di Italia con i cuochi seguaci di ESCOFFIER come giudici.

 

Nelle pause della gara il Presidente Sebastiano Gallo ha illustrato le finalità del Consorzio di Tutela del Bue Grasso e invitato tutti i partecipanti a Carrù per il "BUE DAY" del 2 giugno, la FESTA DELLA CARNE di bue grasso di Carrù per l'ultimo week-end di settembre e alla FIERA di dicembre.

 

Al responsabile scientifico del Consorzio è toccato il compito di parlare delle straordinarie qualità chimico-fisico nutrizionali e salutistiche della carne bovina di razza piemontese (quella di bue su tutte) che è particolarmente indicata per preparare la battuta al coltello e ad essere consumata cruda.

Il dott. Occelli ha anche disquisito sulle differenze tra la carne tritata e la battuta al coltello .

Questo confronto ha visto vincitrice la battuta al coltello perchè grazie all'arte dei mastri macellai porta inalterata nel piatto del consumatore e di conseguenza al suo palato la texture, la tenerezza e soprattuto la succosità di questa straordinata carne.

 

E' stata una grande occasione per promuovere la carne di razza piemontese vera eccellenza del nostro territorio.

 

La presenza della dott.ssa Susanna Bramante, nutrizionista e scrittrice, suo il libro "LA SOIA FA BENE LA SOIA FA MALE" e le sue parole spese a favore delle qualità della nostra carne ha dato ancora più valore a questo riuscitissimo evento.

 

 

Lunedì 25 marzo 2018